PRONTI ALLA KNOWLEDGE SHARING? IL CASO CARPEDIA

Carpedia Homepage

Margherita Portelli

Sentiamo sempre più spesso parlare di Knowledge Sharing (condivisione della conoscenza) e siamo sempre più abituati a rivolgerci alla comunità virtuale per dipanare dubbi o risolvere problemi. Pochi di noi si spingono a provare un nuovo ristorante senza dare prima una sbirciatina alle recensioni e se non sappiamo fare qualcosa…niente paura: esiste un tutorial per ogni bisogno.

Ma quando si tratta di strutturare la condivisione della conoscenza, siamo davvero pronti a condividere il nostro know how con il prossimo? Ne abbiamo parlato con Luca Strini, cofondatore (insieme a Daniele Dall’Asta), di CarPedia, il portale di informazione libera del mondo dell’auto, dove i professionisti del settore, autoriparatori, produttori e rivenditori di attrezzature e di ricambi, mettono a disposizione le proprie conoscenze a beneficio di tutti. Abbiamo collaborato alla realizzazione di questo progetto perché da subito ci ha affascinato l’idea di uno spazio in cui reperire liberamente informazioni. “Hai risolto un problema? Condividiolo e aiuta i tuoi colleghi”, recita uno slogan. CarPedia è l’enciclopedia dell’autoriparatore, un contenitore studiato per dialogare con i motori di ricerca e, ad oggi, contiene oltre 800 schede che risolvono altrettanti problemi.

Come nasce l’idea di un portale d’informazione per l’autoriparatore?

“CarPedia nasce dall’esperienza acquisita da anni di lavoro che abbiamo sul campo, sia in ambito automotive che in ambito informatico. Dall’unione di queste esperienze è nata un’idea che dopo anni di studi, analisi ed evoluzioni, ha portato alla creazione del portale CarPedia. Io ho sempre lavorato nel settore dell’auto: gestivo il portale di un’azienda e mi rendevo conto che c’era un grande interesse rispetto alle informazioni tecniche dei prodotti che caricavo sul portale. I professionisti chiedevano, leggevano, volevano conoscere come risolvere i problemi e gestire i malfunzionamenti.

A che esigenze si è tentato di dare una risposta?

“Alla sete di conoscenza. Abbiamo capito che mettere a disposizione la propria conoscenza poteva essere un modo efficace per promuoversi, utile agli stessi autoriparatori: il modo migliore per portarsi a casa un cliente è risolvergli una problematica di carattere tecnico”.

Quindi è questo il valore aggiunto per un professionista che decide di
condividere le proprie conoscenze su un portale come CarPKnowledge Sharingedia?

“Certo. Si tratta di visibilità. Promuoversi in modo indiretto ma efficace. Il numero di schede che un professionista pubblica, il rating che ottiene: sono tutti elementi che contribuiscono a qualificarlo. Internet è una grandissima opportunità in questo senso. Certo, oggi c’è ancora un po’ di resistenza, ma i numeri ci dicono che stiamo crescendo e che l’interesse è effettivo”.

Crede che sia un modello potenzialmente applicabile ad altri settori?

“Assolutamente sì. Stiamo andando in quella direzione, anche se forse non sempre ce ne rendiamo conto”.

Qual è il prossimo passo del progetto?

“Integrare le nuove funzionalità già pianificate al portale e poi, un domani, iniziare la proposta commerciale”.

Background vector created by freepik – www.freepik.com

SEGUI FROG LEARNING

 

Segui la rana, fai un salto sui nostri social per essere sempre aggiornato sul mondo dell’e-Learning e del digital!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi