MIGLIORA LA TUA FORMAZIONE A DISTANZA CON MOODLE

di Francesca Laureri

Elearning Belo Rio studio - unsplash

Quanto sta impattando l’emergenza coronavirus sulle abitudini lavorative, soprattutto in termini di formazione in aula e riunioni? Un bel po’! Nonostante però il cambiamento sia stato violento e repentino, guardiamo al lato positivo: il nostro approccio al mondo digital si sta trasformando in modo definitivo.

Convertirsi all’elearning è necessario, di sicuro in questa fase, ma le cose non cambieranno nemmeno sul lungo periodo. Perché risulti efficace, sappiamo che è fondamentale tracciare la fruizione dei corsi ed è quindi prioritario appoggiarsi a una piattaforma che lo permetta, come Moodle. Convertendo la formazione frontale in digitale, molti corsi si stanno tenendo sotto forma di webinar appoggiandosi a piattaforme di erbconference. Le possibilità però sono infinite e volendo scardinare l’assetto docente-studente a cui siamo più abituati, si aprono mondi immersivi, dove la formazione diventa una vera e propria esperienza interattiva.

elearning webconference

Come rendere i corsi tracciabili e certificabili

Ora però soffermiamoci sulle piattaforme e torniamo a Moodle: quali sono i plugin che permettono di effettuare videoconference e quali vantaggi comporta l’integrazione con Moodle? Intanto, grazie a Moodle, l’identità degli utenti viene preventivamente certificata e abbinata a un ruolo, quindi docente oppure studente, ed entrambi questi dati vengono trasmessi al tool di webconference che si sta utilizzando. In base al ruolo, il docente potrà predeterminare che tipo di strumenti concedere al discente (audio, video oppure solo chat) così da ridurre al minimo eventuali disagi organizzativi dovuti al set up.

Il tool di webconference, inoltre, può tracciare in un log puntualmente il comportamento di discenti e docenti (video, chat, ingressi, uscite, ecc.).

Quale tool scegliere?

Per quanto riguarda i tool, noi vi suggeriamo questi:

  • ZOOM

Si parla moltissimo di questa app, che sta vivendo un boom in questo periodo. Quali vantaggi ha? Prima di tutto la semplicità: funziona in cloud ed è molto intuitiva, ha una buona interfaccia e funziona anche con connessioni non troppo stabili. Inoltre, permette di collegare contemporaneamente fino a 100 persone già con la versione gratuita. Zoom dà la possibilità di condividere lo schermo, di registrare le riunioni e, grazie a Moodle, di vederle in differita. Dicevamo che l’abbonamento è molto conveniente: la versione gratuita accoglie un elevato numero di persone, ma ha un limite di quaranta minuti nella durata delle call. I pacchetti mensili però hanno ottimi prezzi: con meno di 20 euro al mese, ad esempio, l’opzione webinar può ospitare fino a 1000 partecipanti.

  • CISCO WEBEX

Un’alternativa sempre semplice da utilizzare è Cisco Webex. Anche in questo caso è possibile condividere lo schermo, ma non solo, questo software permette anche di controllare le schermate degli altri partecipanti. Si può utilizzare anche da mobile. Inoltre, si accede alle riunioni tramite link. Cisco Webex comprende diverse componenti aggiuntive, come MS Outlook, che rende ancora più immediato l’accesso ai meeting con un clic direttamente dal menu di Outlook.

La versione free permette di includere un massimo di 100 partecipanti, che diventano non più di 200 con l’abbonamento mensile da 25 euro, oltre però a 10GB di storage, personalizzazioni grafiche e accesso tramite single sign on.

  • ADOBE CONNECT

Un altro software utile sia per l’apprendimento a distanza, che per le web conference è Adobe Connect. Permette di inserire timer, selezionatori random dei partecipanti, orologio e altre funzioni che lo rendono un perfetto strumento di formazione. I costi sono più elevati rispetto agli altri due software: si parte da 46 euro al mese, ma le funzioni sono notevoli: è possibile infatti registrare i webinar e poi inviarli tramite link a chi non ha partecipato alla riunione, si possono organizzare meeting di diverse tipologie ed è tutto altamente customizzabile.

Voi che software utilizzate? Potrebbe integrarsi con Moodle: contattateci per verificarne la compatibilità e scoprire come utilizzare al meglio i vostri strumenti di formazione.

Immagini via Unsplash

SEGUI FROG LEARNING

 

Segui la rana, fai un salto sui nostri social per essere sempre aggiornato sul mondo dell’e-Learning e del digital!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi